I bambini sordi: 

"L'orecchio è l'organo dell'educazione" - Aristotele

L’attesa di un figlio è una fase centrale nella vita della coppia, segna l’inizio di una crescita affettiva che non ha pari rispetto a tutte le altre esperienze.

 

Ogni coppia progetta la futura organizzazione familiare e attende la nuova vita come si aspetta l’arrivo di “un’ospite di riguardo”.

 

Grazie alla sensibilizzazione sanitaria effettuata negli ultimi 50 anni e all’avanzamento della tecnologia ormai la quasi totalità delle donne in attesa ha dall’inizio della gravidanza un importante supporto medico che periodicamente con esami sempre più accurati testa lo stato di salute di mamma e bambino.

 

Ormai l’uso dell’ecografia condotta con strumentazioni sempre più raffinate dà l’esatta fotografia morfologica e funzionale degli organi vitali del feto; anche l’amniocentesi, i cui rischi sono ridotti al minimo rispetto all’importanza delle informazioni che fornisce, è allargata ad un numero sempre maggiore di gestanti, mentre solo pochi anni fa era consigliata e raccomandata in base all’età della gestante.

Successivamente, alla nascita in ambiente ospedaliero prima della dimissione vengono praticati una serie di esami di routine per escludere la presenza nel nuovo nato di patologie importanti che possano alterare, ritardare o ostacolare il corretto sviluppo organico.

 

Qual è la finalità di tanta accuratezza? Sicuramente quella di assicurare un futuro “autonomo” al bambino, ridurre al minimo la possibilità che lo sviluppo globale dell’individuo possa essere ostacolato.

 

Certamente il controllo di ogni apparato vitale è prioritario ma non bisogna dimenticare che l’udito e il linguaggio sono basi fondamentali dello sviluppo cognitivo dell’individuo in quanto strumenti di interazione sociale, di organizzazione delle conoscenze e basi del pensiero logico.

 

Non a caso Aristotele scriveva secoli fa "l'orecchio è l'organo dell'educazione" intendendo dire che l’orecchio è alla base dello sviluppo del linguaggio.

HOME

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© AUDIRE di Angiola Scibona Via Franchino Gaffurio 42 26900 LODI Partita IVA: 08827760151

Chiama

E-mail

Come arrivare