Presbiacusia

È la perdita di udito che appare con l’età,

 

si stima che circa il 30-35% della popolazione tra i 65 e i 75 anni hanno una sordità,

 

la percentuale sale fino al 50% negli over 75.

 

Solitamente la Presbiacusia è rappresentatada una perdita bilaterale simmetrica, cioè uguale in entrambe le orecchie, di tipo neurosensoriale.

 

A risultare meno udibili sono quindi i suoni acuti, come il cinguettio di un uccellino o lo squillo del telefono. Al contrario il rombo di un motore, rumore grave, risulta percepibile.

Purtroppo nel linguaggio sono proprio i suoni acuti a veicolare le consonanti,

 

ecco perché nella perdite uditive di questo tipo si ha una riduzione nella comprensione delle parole in ambienti rumorosi.

 

Le cause di presbiacusia sono diverse, ma il maggior indiziato resta sempre l'invecchiamento:

 

con il passare del tempo le cellule ciliate e le cellule nervose, fondamentali per la percezione uditiva, perdono di funzionalità e si riducono numericamente.

 

Anche le delicate strutture dell'orecchio esterno e medio possono perdere la loro originaria funzionalità, si và così verso un lento peggioramento tanto che molte persone non si accorgono che il loro udito sta diminuendo.

Cos'è la Presbiacusia? Sintomi, cause e come far fronte alla malattia  scarica PDF

Presbiacusia.pdf
Documento Adobe Acrobat [214.3 KB]

HOME

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© AUDIRE di Angiola Scibona Via Franchino Gaffurio 42 26900 LODI Partita IVA: 08827760151

Chiama

E-mail

Come arrivare