L'APPARECCHIO ACUSTICO: Una risposta contro l'invecchiamento

L'efficacia degli apparecchi acustici nel restituire l'udito e rallentare la degenerazione cognitiva.

Per quale motivo indossando un apparecchio acustico si contrasta l'invecchiamento mentale?

 

L'azione di una protesi acustica consiste nel restituire all'utente il contatto con l'ambiente circostante che poco alla volta era andato perso. Le conseguenze di un tale processo sono molteplici:

 

da una parte si rompe la "bolla" in cui il paziente è isolato quindi si evita il rischio di distacco sociale e chiusura in se stessi che, come spiegato in precedenza, sono due fattori importantissimi nell'accelerare il declino cognitivo;

 

dall'altra agisce l'effetto "fisioterapico" dell'apparecchio che consiste nello stimolare nuovamente la via uditiva (cellule cigliate nella coclea, nervo acustico e aera acustica cerebrale) risollevandola dall'atrofia progressiva alla quale sarebbe condannata a causa del deficit acustico.

 

Tutti i suoni dell'ambiente, dal rumore dei passi sul pavimento al vento contro le tapparelle, per quanto inutili e insignificanti possano sembrare, contribuiscono a mantenere allenati i riflessi,

l'attenzione e varie altre facoltà mentali che andrebbero incontro a rapido decadimento in una persona immersa costantemente nel silenzio.

 

Si può concludere che l'uso degli apparecchi acustici non solo aiuta nell'immediato a sentire meglio ma rallenta il peggioramento uditivo e allontana l'insorgenza della demenza senile.

 

HOME

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© AUDIRE di Angiola Scibona Via Franchino Gaffurio 42 26900 LODI Partita IVA: 08827760151

Chiama

E-mail

Come arrivare